Joseph Pace nasce a Morbegno, Sondrio, e si forma in Congo-Kinshasa. Ha studiato scienze sociali, lingue e psicoanalisi nelle Università Sorbona di Parigi, Sapienza e RomaTre di Roma. Interessato alle relazioni tra arte, contenuti sociologici e processi creativi dell’area del design e alle modalità in cui le identità possono essere comunicate attraverso le tecnologie di prodotto e la loro tracciabilità, ottiene la nomina accademica di Cultore della Materia presso l’Università La Sapienza di Roma dove ha insegnato Storia della sociologia e Sociologia della conoscenza e dell’arte.

Fondatore a Parigi del mouvement filtraniste, interpreta liberamente temi sacri e profani. Il suo lavoro è stato oggetto di grandi mostre tenutesi al Pantheon di Roma, Joseph Pace, Sacra Sacrorum (2018), Joseph Pace, Ave Crux Spes Una (2021), al Museo Nazionale del Bardo di Tunisi, Joseph Pace, Gold, La Révélation de la Forme (2021), al Museo Archeologico Nazionale di Civitavecchia, Joseph Pace: Luxarchaeology (2022), al Museo Boncompagni Ludovisi per le Arti Decorative e la Moda Italiana, I Gioielli nella Moda e nell’Arte, (2022) e numerose altre in importanti musei e istituzioni in Brasile.

Mostre recenti includono: Joseph Pace, Ave Crux Spes Una, Basilica di San Lorenzo e Lucina (2021), A Expessividade de Joseph Pace na Criaçao das Suas Joias Esculturais CRC di São Paulo (Brasile, 2020) ; Joseph Pace : Entre o Informal e a Pop Art Museu de Arte do Parlamento de Itapevi (Brasile, 2020), Libri d’artista, L’Arte da leggere, Castello di Copertino (2020) e Castgello di Bari (2019), Polo Museale della Puglia, Ministero della Cultura, Joseph Pace, Sacra Sacrorum, Biblioteca Storica Nazionale dell’Agricoltura, Ministero dell’Agricoltura, Roma (2019).

Pace è noto per le sue sculture iconiche, i dipinti e le incisioni esposte al Museu de Arte do Parlamento de São Paulo (Brasil), Museu Afro-Brasil di São Paulo (Brasil), Biennale de Florence (Italia), Museu de Arte do Parlamento de Itapevi (Brasile), Fondazione Museo Venanzo Crocetti di Roma (Italia), Museo Diocesano di Amalfi (Italia), Esposizione Unversale di Siviglia (Spagna), Museo per le Artoi Decorative Boncompagni Ludovisi (Italia), Coleçao de Arte do Conselho de Contabilitade do Estado de São Paulo (Brasile), Teatro Municipal de Jaguariuna (Brasile), Ambassade d’Italie à Brasilia (Brasile), Circolo Italiano de São Paulo, Palazzo Italia, Sao Paulo (Brasile).

Riconoscimenti Pubblici

Joseph Pace ha ricevuto numerosi riconoscimenti pubblici, in particolare dall’Université de la Loraine (Francia), Universität Konstanz (Germania), Superintendência do Patrimônio Cultural de São Paulo (Brasile), Instituto de Recuperação do Patrimônio Histórico de São Paulo (Brasile), Ministère de la Culture (Tunisia), Teatro di Jaguariuna (Brasile), Ambasciata d’Italia a Brasilia, Istituto di Cultura Italiano di São Paulo (Brasile), Ministère de l’Agriculture (Italia), Association Nationale Sociologues (Italia), Université Sapienza de Rome (Italia), Circolo Italiano di São Paulo (Brasile).

Collezioni Pubbliche

Museo Boncompagni Ludovisi per le Arti Decorative e la Moda Italiana, Roma, Italia (.) Pantheon di Roma, Italia (.) Museu de Arte do Parlamento de São Paulo, São Paulo, Brazil (.) Museo Diocesano di Amalfi, Italia (.) Museu Afro Brasil, São Paulo, Brasile (.) Ambasciata d’Italia a Brasilia, Brasile (.) Camara Municipal de Itapevi, Brasile (.) Museu de Arte do Parlamento de Itapevi, Brasile (.) Basilica di San Lorenzo in Lucina, Roma, Italia (.) Teatro Municipale di Jaguariúna, Brasile (.) Prefeitura de Jaguariúna, Brasile (.) Circolo Italiano, Edificio Italia, São Paulo, Brasile (.) Museo Fondazione Venanzo Crocetti, Roma, Italia (.) Coleçao de Arte do Conselho de Contabilitade do Estado de São Paulo, Brasile (.) Instituto de Recuperaçao do Patrimonio Historico no Estado de São Paulo, Brasile.